Il canto delle sirene

Il canto delle sirene

Gian Paolo Biasin 15,00 

Incipit “….Credo proprio che per Biasin la letteratura fosse un luogo dell’amicizia. Come Spitzer affermava che si può parlare di un testo solo se lo si ama, così Biasin avrebbe potuto dire che si parla di un testo perché ci è amico. Agiva in lui, quasi istintiva, la convinzione che al testo letterario si era...

Categoria: Saggistica Collane: Biasin

Incipit

"….Credo proprio che per Biasin la letteratura fosse un luogo dell'amicizia. Come Spitzer affermava che si può parlare di un testo solo se lo si ama, così Biasin avrebbe potuto dire che si parla di un testo perché ci è amico. Agiva in lui, quasi istintiva, la convinzione che al testo letterario si era legati da un debito di ospitalità…." (Ezio Raimondi)

Quarta di copertina

"…..Fra le tante cose che seppe insegnarmi, il suo caveat lector a me desocupado lector, ricordo soprattutto la sua insistenza sul bisogno di amare, al di là dei libri, la materia che ad essi sottostà, la sostanza,il midollo etico della vita. Avrebbe potuto far suo l'aforisma di Meneghello "tutte le domande che ci facciamo su come scrivere sono domande su come vivere". La parola letteraria deve essere portatrice sanissima di logos e di pienezza culturale, oltre che frutto di sensibilità…" (Mario Pelati)

Recensione

"….Anche solo a scorrere i titoli dei suoi libri principali, infatti, la figura umana e intellettuale di Biasin assomma una serie di peculiarità pressoché unica: laureato in letteratura romanza a Baltimora, ha insegnato a Austin e a Berkeley, nel momento in cui – a partire dai tardi Sessanta - l'universo critico americano ha saputo far proprie e riplasmare con forza innovativa e insieme pragmatica non meno che didattica le grandi teorie europee del formalismo, del New Criticism, della linguistica, dello strutturalismo, della semiotica e del decostruzionismo. (Alberto Bertoni).."
Anno : 2009
ISBN : 9788889080818
Pagine : 395
Gian Paolo Biasin

Gian Paolo Biasin (Reggio E. 1933–Berkeley 1998) ha insegnato Letteratura italiana moderna e contemporanea nell'Università del Texas (Austin), alla Cornell di Ithaca (New York) e all'Università della California a Berkeley. Critico e studioso di livello internazionale, ha pubblicato i seguenti volumi: The Smile of the Gods, Ithaca, Cornell University Press, 1968; Malattie letterarie, Milano, Bompiani, 1976 (Literary Diseases, Austin, University of Texas Press, 1975); Icone italiane, Roma, Bulzoni, 1983; Il vento di Debussy, Bologna, Il Mulino, 1985; I sapori della modernità, Bologna, Il Mulino, 1991, e Le periferie della letteratura, Ravenna, Longo, 1997. L'Università di Berkeley assegna dal 2004 una…

Vai All'autore

Ultime uscite

Racconti di alberi, isole e cani Ludovico Del Vecchio 20,00 
La nostra notte deve ancora cominciare Gabriele Bassanetti 20,00 
Passo dopo passo. Concorso letterario di poesia in memoria di Don Carlo Lamecchi Amici di Don Carlo 12,00 
Le piastrelle da piccole. 1889-1939: i primi cinquant’anni del Distretto Amici di Don Carlo 20,00 
A spasso con Nello. Guida narrata di Reggio Emilia Massimo Montanari e Gigi Cavalli Cocchi 30,00 
Angelo Paganelli. Un “Roccheggiante” all’oratorio a cura degli amici dell'Oratorio Don Bosco di Sassuolo 20,00 

Non disponibile

A scena aperta. Passato presente e futuro del Teatro Carani Fabrizio Ceccardi 22,00 
L’intruso Daniele Francesconi 18,00 
QB VOL 10. Piazza Grande Daniele Francesconi 38,00 
Sul filo dell’equilibrista Claudio Gavioli 20,00