365 risate sotto i baffi

365 risate sotto i baffi

Alfonso Scibona 15,00 

Incipit Tutte le mattine, quando arrivo in piazza Garibaldi a Sassuolo per la secondo volta (la prima è all’alba, non c’e praticamente nessuno, salvo gli operatori ecologici e pochi sparuti cittadini, inverno ed estate) c’è sempre qualcuno che si lamenta. In gran parte, costoro, si lamentano, come ho imparato a dire anch’io, “del brodo grasso”....

Categoria: Umorismo Collane: Varie

Incipit

Tutte le mattine, quando arrivo in piazza Garibaldi a Sassuolo per la secondo volta (la prima è all'alba, non c'e praticamente nessuno, salvo gli operatori ecologici e pochi sparuti cittadini, inverno ed estate) c'è sempre qualcuno che si lamenta. In gran parte, costoro, si lamentano, come ho imparato a dire anch'io, "del brodo grasso". Si lamentano perchè il fatturato dell'azienda è cresciuto "solo" del 7,5% (su 50 milioni di euro...), perchè è lunedì, perchè la giornata è lunga, è corta... per tutto. Ma, in realtà, cosa manca a tutti noi se al mattino possiamo alzarci (quindi abbiamo la salute), andare al lavoro (quindi abbiamo il lavoro), curare i nostri affetti (tutti ne abbiamo)? No, non manca nulla, anche se i tempi sono difficili (per chi si lamenta non ne sono esistiti mai di facili...), se il lavoro cala, se gli anni passano. Allora ho pensato di prenderla in ridere e a chi da qualche tempo incontro sempre alla stessa ora, sempre allo stesso posto, offro una barzeletta. Nuova, vecchia, in dialetto, saputa raccontare o meno, ironica, con più o meno morale. Una barzeletta non la faccio mancare a nessuno ed ho fatto tesoro di quelle che mi sono state raccontate, delle altre sentite alla radio, di qualcuna presa in prestito in tv e così via. Poi, per quanti mi hanno detto: "come fai a ricordartene?", ho pensato a questo libro. Un piccolo pro memoria per ricordare, per rileggere, per abbozzare un sorriso da soli o in compagnia.

Quarta di copertina

Freddura animale: Un cane incontra una papera vicino ad uno stagno e le chiede: Dove abiti? Risposta: qua!
Anno : 2007
Pagine : 149
Alfonso Scibona

Alfonso Scibona, giornalista, è nato a Piazza Armerina, in provincia di Enna, nel 1951. Inizia a collaborare con il quotidiano "La Sicilia" ai tempi del liceo. Nel 1973 si trasferisce in Emilia dove trova lavoro a Sassuolo. Dopo aver lavorato in alcune aziende ceramiche, nel 1987 inizia a collaborare con Il Resto del Carlino e dall'autunno dello stesso anno, con la "Nuova Gazzetta di Modena" per la quale è punto di riferimento ancora oggi.

Vai All'autore

Stesso autore

Una, dieci, cento… Frasi d’amore Alfonso Scibona 10,00 

Ultime uscite

A spasso con Nello. Guida narrata di Reggio Emilia Massimo Montanari e Gigi Cavalli Cocchi 30,00 
Angelo Paganelli. Un “Roccheggiante” all’oratorio a cura degli amici dell'Oratorio Don Bosco di Sassuolo 20,00 

Non disponibile

A scena aperta. Passato presente e futuro del Teatro Carani Fabrizio Ceccardi 22,00 
L’intruso Daniele Francesconi 18,00 
QB VOL 10. Piazza Grande Daniele Francesconi 38,00 
Sul filo dell’equilibrista Claudio Gavioli 20,00 
Non dargli un nome Elena Bellei 18,00 
FERRARI. LA REALIZZAZIONE DI UN SOGNO. Progetti incredibili e aneddoti indimenticabili. Fosco De Silvestri, Leo Turrini 22,00 

Non disponibile

Chiedi chi era Roberto Serio Fosco De Silvestri, Leo Turrini 18,00 
PREFERISCO DIRE SÌ. COME AL VENTO LE COROLLE Antonella Kubler 10,00